Strange Art
Il lato insolito dell'arte
Rosso Fiorentino: la Sacra Famiglia all’inferno
  • Sharebar

Quello di cui parliamo oggi è uno dei quadri più terrificanti del Rosso Fiorentino: un dipinto dominato da un’atmosfera sinistra e opprimente. Il soggetto è sulla carta del tutto innocuo e rassicurante, si tratta infatti della Madonna con il Bambino e Santa Elisabetta (o Sant’Anna) con San Giovanni Battista – oltre ai due angeli – ma sotto il pennello del Rosso Fiorentino diventa una visione spaventosa al punto che qualcuno ha ribattezzato questo dipinto “La Sacra Famiglia all’inferno”.

Ma vediamo nel dettaglio perché abbiamo questo effetto d’insieme:

 

* Cominciamo dai colori utilizzati: si tratta di tonalità spente che danno un senso di uniformità, spiccano soltanto i colori più scuri nel vestito della Madonna, nel libro di Santa Elisabetta e nelle ali degli angeli. Lo sfondo è terroso ed opprimente.

* Gli angeli in secondo piano sembrano quasi formare un corpo unico, come due gemelli siamesi, l’effetto è accentuato dal fatto che in tutto si vedono solo due ali invece di quattro. Si tratta inoltre di ali scure, sgraziate e decisamente sproporzionate rispetto ai corpi.

L’angelo di destra ha un’espressione di sofferenza e angoscia, mentre lo sguardo di quello di sinistra esprime malignità, sensazione rafforzata dal gesto della mano con la quale sembra voler ghermire San Giovannino che dorme.

* Santa Elisabetta, (o Sant’Anna?) ha l’aspetto di una vecchia megera, basta notare i lineamenti spigolosi e sopratutto la mano scheletrica e adunca. Sta parlando con la Madonna e allo stesso tempo spaventa Gesù Bambino che si ritrae impaurito tra le braccia della madre. L’ipotesi più probabile è che stia parlando della Passione che dovrà subire il Redentore.

Questo  è confermato dall’espressione sorpresa e angosciata di Maria e direi anche dal vestito nero, che è un probabile riferimento a quello della Madonna Addolorata. In molti altri dipinti si trovano riferimenti alla Passione di Cristo, ma mai così forti e in un’atmosfera tanto lugubre.

*Per concludere questa visione allucinata e sconvolgente non si può non notare il san Giovannino che dorme in basso al dipinto: più che addormentato sembra morto, tanto è abbandonato e inerte. Anche in questo caso si potrebbe pensare ad una preveggenza del suo martirio, quando verrà decapitato per compiacere i desideri di Erodiade.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Allora dai un’occhiata anche ai miei ebook


Articoli correlati:

Commenti

Powered by Facebook Comments

Tags: , ,

1 Comment to “Rosso Fiorentino: la Sacra Famiglia all’inferno”

  1. [...] background-position: 50% 0px ; background-color:#222222; background-repeat : no-repeat; } http://www.strangeart.it (via @CapireunQuadro) – Today, 9:59 [...]

Leave a Reply