Strange Art
Il lato insolito dell'arte
San Lorenzo a Firenze: il sindaco vuole completare la facciata
Categories: Architettura, Luoghi, Notizie
  • Sharebar

Parliamo di attualità ogni tanto. Il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, propone di completare la facciata della chiesa di San Lorenzo, rimasta allo stato grezzo, in base al progetto originale di Michelangelo Buonarroti.

L’idea è quella di far decidere i fiorentini con un referendum consultivo. La proposta ovviamente ha suscitato un certo clamore e i pareri sono discordanti. A me personalmente lascia molto perplesso, un po’ come se qualcuno proponesse di ricostruire il Colosseo per farlo tornare all’antico splendore o magari chessò riattaccare le braccia alla Venere di Milo.

Battute a parte, il rischio è quello di creare un pasticcio, che a quel punto non sarebbe più rimediabile. Senza considerare che la tendenza del restauro in genere non è più quella in voga nei secoli precedenti quando era lecito completare le statue monche o ridipingere quadri o affreschi scrostati o ancora come faceva il celebre architetto Eugène Viollet-le-Duc arrivare a falsificare un monumento.

Il massimo esempio in tal senso è la cinta muraria medievale della città di Carcassonne nel sud della Francia, restaurata proprio da Viollet-le-Duc in modo alquanto arbitrario e utilizzando addirittura materiali sconosciuti all’epoca in cui le mura furono costruite.

Del resto una della frasi più celebri di questo architetto-restauratore  recita così: “Restaurare un edificio, non è solo mantenerlo, ripararlo, o ricostruirlo, è riportarlo ad una condizione completa che potrebbe non essere mai esistita.” Che poi in pratica è un po’ quello che accadrebbe alla chiesa di San Lorenzo a Firenze.

Aggiungo un’ultima cosa: non mi sembra nemmeno una buona idea sottoporre una proposta del genere a referendum. Far pronunciare l’uomo della strada su questioni che richiederebbero un po’ di conoscenze specifiche non mi sembra il massimo, anche perché si crea un precedente che potrebbe essere “pericoloso”. E voi cosa ne pensate?


Articoli correlati:

Commenti

Powered by Facebook Comments

Tags: , , , ,

2 Comments to “San Lorenzo a Firenze: il sindaco vuole completare la facciata”

  1. Sustinere Artes scrive:

    Il punto e’ che un sito storicizzato per mezzo millennio e’ molto piu’ prezioso cosi’ com’e', e costruirvi una facciata alla maniera di Michelangelo lo comprometterebbe irrimediabilmente.
    Penso che la fattibilita’ di un intervento del genere in marmo sia da escludere totalmente.
    Il discorso cambia pero’ se pensiamo che una facciata San Lorenzo la ebbe gia’ nel 1515, anche se effimera, realizzata da Jacopo Sansovino con il contributo di Andrea del Sarto.
    Un’importante iniziativa culturale sarebbe quindi quella di ricostruire un apparato effimero, studiando le tecniche delle scenografie rinascimentali organizzate per le celebrazioni occasionali, come fu la visita di Leone X a Firenze.
    A questo proposito e’ stato organizzato un concorso web per la raccolta di idee e progetti da tutto il mondo: Make the Face – Facciamo la Facciata.
    Chiunque puo’ partecipare liberamente, disegnando il suo progetto anche direttamente sulla pagina del concorso con il tool on-line.
    Per la promozione e’ stato realizzato un art movie, ambientato in una surreale “notte delle stelle”, disponibile su YouTube all’indirizzo:
    http://youtu.be/NxhddeLm-ZI
    L’iniziativa e’ volta a diffondere la conoscenza del complesso laurenziano ed a farne apprezzare il valore cosi’ com’e', contribuendo ad informare correttamente l’opinione pubblica.
    Se vi fa piacere, potete diffondere la notizia.

  2. Michelangelo scrive:

    Grazie per l’informazione, mi sembra un’iniziativa interessante.

Leave a Reply