Strange Art
Il lato insolito dell'arte
Marc Chagall – la Passeggiata
  • Sharebar

La Passeggiata di Marc Chagall è uno dei quadri che, secondo me, esprimono al meglio l’immagine della felicità; diciamo che se la può giocare con qualche dipinto di Renoir, ma mentre quelli dell’artista francese sono legati ad immagini di vita reale, quelli di Marc Chagall, e la “Passeggiata” lo è in particolare, pescano a piene mani nel mondo del sogno, della favola e della fantasia.

In pratica nel dipinto si vede il pittore al centro della scena, mentre tiene per mano la moglie Bella che vola tranquillamente per aria. Nell’altra mano ha un uccellino, segno che i due sono immersi e in accordo con la natura.

Alle loro spalle c’è la città dove i due sono nati e dove vivevano all’epoca (siamo nel 1917): Vitebsk, attualmente parte della Bielorussia. In terra ai piedi del pittore c’è la classica tovaglia da picnic con una bottiglia di vino e un bicchiere. E’ decorata con fiori, ha un colore rosso vivo che spicca ancora di più essendo complementare al verde del prato e del paesaggio tutto intorno.

L’artista guarda verso di noi con un largo sorriso che esprime tutta la sua felicità: e’ una splendida giornata, sta facendo un picnic con la sua amata moglie, alle loro spalle c’è la loro città, il luogo dove sono nati. Tutto è perfetto, la loro felicità è perfetta: Bella si alza in volo e Chagall la trattiene con la mano, ma a sua volta sembra sollevato da terra grazie all’amore che lo lega alla donna. E’ un po’ come se i due si muovessero su piani diversi, lui cammina sulla terra, lei è una specie di angelo e si libra nell’aria.

Il senso più forte di questa bellissima immagine però è che l’amore che lega profondamente due persone, va oltre i limiti imposti dalla natura, ha qualcosa di trascendente.

Lo stile del dipinto risente delle scomposizioni cubiste con cui Chagall entrò in contatto a Parigi e tutto sommato questo rafforza l’atmosfera irreale e fiabesca di questo paesaggio placido e tranquillo, come sottolinea il cavallo che pascola indisturbato sullo sfondo.

L’unica nota diversa è la sagoma della chiesa, che ha una tonalità rosata, molto più delicata rispetto al verde delle case: la sua struttura evanescente ci mostra che ha una funzione diversa, spirituale, rispetto a quella molto più concreta degli altri edifici della città.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora guarda anche i miei ebook

 

 


Commenti

Powered by Facebook Comments

Tags: , , , , ,

2 Comments to “Marc Chagall – la Passeggiata”

  1. [...] background-position: 50% 0px ; background-color:#222222; background-repeat : no-repeat; } http://www.strangeart.it – Today, 8:18 [...]

  2. Bello! Tra l’altro questo quadro mi fa comprendere di più Chagall, che non ho mai apprezzato particolarmente.
    Forse è giunto tempo di approfondirlo. Tx ;)

Leave a Reply