Strange Art
Il lato insolito dell'arte
Modigliani: opere e stile
  • Sharebar

I quadri di Amedeo Modigliani sembrano sculture dipinte. L’artista oltreché un grande pittore è stato un grande scultore e anche i suoi dipinti hanno un buon risalto plastico e volumetrico. Le forme sono semplificate, stilizzate, spesso allungate, ma sempre modellate in modo realistico.

La cosa che mi ha sempre colpito fin da bambino è la rappresentazione degli occhi, spesso e volentieri senza l’iride, proprio come avviene nelle sculture di epoca classica.

Le persone furono sempre i soggetti prediletti di Amedeo Modigliani, che dipinse peraltro anche qualche paesaggio, ma si nota subito la differenza: i suoi volti, i suoi corpi hanno una forza e una vitalità che nei paesaggi a mio avviso non c’è.

L’artista si formò in Italia prima a Livorno, sua città natale, poi a Firenze e quindi a Venezia, mettendo solide basi di arte antica. Si trasferì poi a Parigi ed entrò in contatto con gli artisti più importanti del periodo, con l’avanguardia artistica mondiale.

Per quanto il suo stile sia stato influenzato ed ispirato da movimenti artistici come il Cubismo, o da artisti come Cezanne, Picasso e Toulouse-Lautrec, Matisse e Brancusi alla base dei suoi quadri di Modigliani c’è anche il Rinascimento italiano, l’arte classica, la bellezza e la semplicità delle forme tipica dell’arte italiana dei secoli passati.

Le sue figure sono solide, pure, semplici come sculture; pur avendo tratti e masse semplificate sono vere, danno una forte impressione di realtà. Modigliani, come scrive Federico Zeri, mostrò il “Cubismo in una formula più leggibile”.

Le sue figure esili ed allungate conservano intatta tutta l’apparenza umana, e pur essendo rappresentazioni non realistiche trasmettono una forte sensazione di verità, anche perché a fianco a semplificazioni ed astrazioni, come il tipico collo allungato,o la silhouette sinuosa, ci sono sempre dettagli molto aderenti al vero e molto realistici.

Modigliani lavorava molto rapidamente, era in grado di terminare un’opera in poco tempo, ma ciononostante la rapidità si accompagnava alla qualità e chi veniva ritratto da lui aveva l’impressione di  ”farsi spogliare l’anima“.

Credo però che i nudi rappresentino il vertice dell’arte di Amedeo Modigliani. La sua capacità di rappresentare le forme in modo sobrio ed elegante si esprime al meglio nei corpi delle donne che ritrae.

L’altra particolarità sono le posizioni non convenzionali, non è la classica modella in posa, le sue donne esprimono una forte carica di sensualità. Le inquadrature di solito sono ravvicinate ed insolite, come se lo spettatore fosse in intimità con la donna rappresentata: che è poi quello che ci si potrebbe aspettare da un artista al quale le donne piacevano molto.

Vederle davanti tutte insieme è un po’ come scorrere le immagini di un harem, una serie di corpi sinuosi, dai  volumi nitidi e dalle espressioni cariche di erotismo, spesso invitanti. Non a caso proprio alcuni di questi nudi provocarono scandalo all’inaugurazione di una mostra personale di Amedeo Modigliani a Parigi: il capo della polizia della città la fece chiudere a poche ore dall’apertura, dopo aver visto alcuni di questi nudi in vetrina nella galleria sede dell’esposizione.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora guarda anche i miei ebook

 

 


Articoli correlati:

Commenti

Powered by Facebook Comments

Tags: , , , , ,

1 Comment to “Modigliani: opere e stile”

  1. [...] background-position: 50% 0px ; background-color:#222222; background-repeat : no-repeat; } http://www.strangeart.it – Today, 8:24 [...]

Leave a Reply